Ero rimasto a Londra

tra un post e l’altro, stavo temporeggiando per pubblicare le mie immagini più belle di Londra, ho cercato quelle che personalmente mi appartengono di più, quelle che mi lasciano dei ricordi e delle sensazioni
E così dal “Fantasma dell’ Opera” vi porto da Penhaligon’s.

Londra, non è Parigi e non è neanche New York, qui tutto gira con ritmi più “british” con un po’ di “understatement”  ma anche con tanto self control, quindi la frenesia della East Coast americana o la frivolezza francese qui non la troveremo mai….è tutto un altro mondo. Persino l’aria è diversa, qui tutto sembra immoto, la personalità dell’ Impero è ancora così’ presente che gli stessi londinesi ne vanno ancora orgogliosi. Dal conformismo dell’aristocrazia si passa ai club sotterranei con musica blues, dai mercatini dell’usato alle boutique maschili di Bond Street, dove una camicia arriva a costare sino a 250 euro, iniziali ricamate escluse. Ma visto che Londra resta una delle città che preferisco per le commedie ed i suoi teatri, nonché per la culla di una nuova “cucina fusion” ecco le mie chicche.

.     Penhaligon's

Flagship Store IMG_1641

Bridgeil buon “vecchio” Ponte al calar della notte!!

Harrods
Il banco del pesce da Harrods

, qui si possono degustare delle ostriche di altissima qualità, un giusto “appetizers” prima di cena.
Fifteen
Ecco il mio ritorno al Fifteen, é il ritrovo per un light lunch o per una cena informale in uno dei locali più cool di Jamie Oliver.
ed ecco finalmente una delle mie cene più belle……gustatevi il video, grazie Jamie, per me é sempre commovente vedere con quanto impegno si dedica ai giovani e con quanta fatica si impegna per la raccolta di fondi per le persone più bisognose.

Advertisements