Messico tra luci e ombre

Immagine mappa

Il Messico è un paese molto grande e le tradizioni cambiano di zona in zona ma di sicuro ovunque troverete musica, danze, colori sgargianti e gente allegra e festaiola: raramente vi capiterà di andare a letto presto la sera di una festa (e lo stesso vale per le notti delle vigilie!).

Il popolo messicano è molto legato alle tradizioni e alla famiglia, da qui l’importanza di riti e festività come il matrimonio, il Natale e la festa dei morti (il Messico è un paese a maggioranza cattolica).

La celebrazione del Natale, per esempio, inizia il 16 dicembre e fino alla vigilia le famiglie messicane danno luogo a piccole feste notturne che prendono il nome di Posadas: riunioni di famiglia (con cibi particolari), processioni e musiche.

Molto suggestivi sono anche i festeggiamenti della festa dei morti: troverete scheletri di cartapesta ovunque!

Musica

Ogni messicano ha un’anima da musicista: le melodie più famose sono le rancheras, cantate e suonate per tradizione da musicisti mariachi con violini, trombe e molteplici strumenti a corde simili a chitarre ).
Danza
La danza in Messico risale a culture indigene molto antiche mantenendone tuttora l’originario significato spirituale. La più famosa è la danza del cervo, che deriva da un rituale precolombiano nel quale si chiede al cervo di sacrificarsi per il bene del popolo.
Arte popolare
In Messico spesso anche gli oggetti della vita quotidiana sono piccole opere d’arte: dalle coloratissime ceramiche dipinte a mano, ai tappeti e alle tovaglie (altrettanto colorate e realizzate ancora con il telaio a pedale), ad oggetti di cuoio quali cinture, cappelli e stivali, per non parlare delle argenterie (il Messico è tra i maggiori “produttori” di argento al mondo!).

Un altro prodotto tipico messicano, caratteristico soprattutto delle zone di Merida, Yucatan e Palenque, è l’amaca. Realizzata in cotone o nylon potrebbe apparentemente sembrare scomoda, ma non fatevi trarre in inganno: in realtà è una vera e propria culla, dove non potrete fare a meno di distendervi, al ritorno, nel vostro giardino ricordando il turchese Mar dei Caraibi!

Annunci