Quando Sri Lanka incontra il Giappone

Oggi desidero consigliarvi un ristorante a Milano! Personalmente amo sperimentare nuove cucine e cerco fantasia e creatività nel lavoro di ogni cuoco, e dò per scontato  la qualità e la scelta delle materie prime! e devo dire che sarà la fortuna o sarà l’esperienza (preferisco credere alla fortuna)ma é molto tempo che non sbaglio più un ristorante!!!!

Oggi parlo di Wicky’s Wicuisine Seafood: il ristorante é discretamente appartato in Via San Calocero al 3, direi un pò fuori dalle rotte milanesi dei grandi ristoranti più trendy o alla moda; ha circa 40 coperti..quindi se vogliamo cenare la scelta di prenotare diventa quasi obbligatoria!! L’ambiente é molto sobrio, la scelta dei colori, dei grigi e dei legni é perfetta rendendo il clima informale e discreto, direi “friendly”.

Il servizio dei camerieri é discreto e molto preparato sia nell’aiutarvi nella scelta dei piatti nel menù, che nella carta dei vini, gentilissimi ed  efficenti.

E adesso vi devo presentarvi lo Chef: Wicky Priyan, originario di Sri Lanka ; un passato da criminologo nel suo paese d’origine e oggi apprezzato cuoco a livello mondiale. Una persona di una semplicità disarmante, ha saputo mettersi in discussione studiando ed imparando da grandi maestri giapponesi l’arte del sushi; di approfondire in giro per il mondo tecniche di cottura storiche ma anche sperimentali.

FabioDeStefano-wicky-9148[1]foto FabioDeStefano-Wicky

Oggi gioca con carpacci e sushi di prima scelta con contaminazioni mediterranee, mischiando profumi, sapori, spezie ed ingredienti di altissima qualità con metodi di cottura veloci e lenti ..abbinando e scombinando come un maestro alchimista i componenti dei piatti che prepara. Sentire il profumo degli olii, le sensazioni al palato dello zenzero e del coriandolo, la morbidezza delle carni e dei pesci. Il mio consiglio é provare il filetto di branzino, e cercare di scoprire gli ingredienti ed i sapori usati ,mentre assolutamente imperdibile il “Kaneki Kyoto” consiste in maiale bollito per 16 ore con mela caramellata e senape  , il vino che consiglio é neozelandese della cantina “Saint Clair” con profumi di mango e passion fruit.

Grazie  Wicky che settimana scorsa, con il ristorante ancora chiuso per ferie, e lui appena tornato dal Giappone, mi ha dedicato un pò del suo prezioso tempo per raccontarmi con estremo piacere delle novità per l’autunno.

Di più non racconto per non togliervi la sorpresa di andare a trovarlo!!! Se invece volete consigliarmi i  ristoranti preferiti della vostra città…sapete dove trovarmi  a presto Wicky e ..Welcome on Board!

Annunci

3 pensieri su “Quando Sri Lanka incontra il Giappone

    • Grazie mille della visita, spero di mantenere anche in futuro la tua attenzione! ho fatto una visita al tuo e mi sono iscritto perché ho trovato veramente dei bei pensieri….grazie e a presto

I commenti sono chiusi.