Bali–2 nd Episode

Ecco il naturale proseguo ..di Bali   sempre dalla Senza Orizzonti Viaggi! Welcome On Board!

Oggi parliamo un pò delle tradizioni e della musica di Bali, caratteristiche distintive dell’Isola degli dèi che è riuscita a conservare le sue tradizioni più antiche nonostante il sempre maggiore afflusso turistico.

Le danze tradizionali balinesi sono molto affascinanti e spettacolari: le danze Legong, Barong e la più suggestiva Kecak sono davvero imperdibili! Guardate un pò questo video della danza Kecak(che è decisamente la nostra preferita!): tutti i suoni che sentite sono emessi dagli uomini del coro, non viene utilizzato alcuno strumento! Incredibile no?!

Attenzione: non sempre le rappresentazioni di queste danze organizzate dagli alberghi o dai ristoranti sono di alto livello!

Veniamo ora alle tradizioni…

Festività e cerimonie religiose a Bali sono all’ordine del giorno; le principali sono:

Galungan Festival: 10 giorni di festa durante i quali tutti gli déi scendono sulla terra per i festeggiamenti viaggiando di tempio in tempio. Il momento culminante della festa è l’ultimo giorno, detto Kuningan;

Nyepi, il giorno del silenzio (fine marzo-inizio aprile): tutti i balinesi restano a casa, in silenzio e senza luce in modo che le divinità maligne credano che Bali sia deserta e lascino l’isola in pace per l’anno successivo.

Queste divinità devono essere proprio maligne per essere rappresentate in questo modo, non trovate??

Un’ultima curiosità:

Il centro culturale di Bali è Ubud, dove si possono vedere le persone dipingere splendidi batik, e lavorare il legno per creare sculture stupende. È impossibile non notare la loro eccellenza dell’intarsiare il legno: provate un po’ a dare un’occhiata ad una qualsiasi porta d’ingresso di una casa e ve ne accorgerete!

Se avete suggerimenti per Bali…..o proposte!! vi attendo nei commenti a presto!

Annunci